Mauro Staccioli
biografia

Mauro Staccioli nasce nel 1937 a Volterra e si diploma all'Istituto d'Arte nel 1954. Gli inizi della sua attività artistica sono saldamente intrecciati all'esperienza didattica e a quella di intellettuale e politico militante.

 

LEGGI TUTTO
biografia

Mauro Staccioli nasce nel 1937 a Volterra e si diploma all'Istituto d'Arte nel 1954. Gli inizi della sua attività artistica sono saldamente intrecciati all'esperienza didattica e a quella di intellettuale e politico militante.

Dopo un primo periodo in cui sperimenta la pittura e l'incisione, dalla fine degli anni Sessanta si dedica alla scultura, concentrandosi sul rapporto tra arte e società e sviluppando l'originale idea di una scultura che si pone in stretta relazione con il luogo - inteso nella sua concezione sia fisica che sociale - nel quale e per il quale è stata realizzata. Il luogo assume così nel lavoro di Staccioli un ruolo centrale in quanto senza di esso non esisterebbe nemmeno la scultura. Nel 1972 matura l'idea di organizzare una serie di "sculture-intervento" nella città di Volterra; la mostra Sculture in città segna una svolta, aprendo agli spazi urbani quel che fino ad allora era relagato solo negli spazi chiusi di gallerie e musei.

Staccioli ricerca e genera una "scultura-segno" che nasce dall'attenta osservazione di uno spazio e che dialoga con esso sottolineandone le caratteristiche e alterandone la consueta percezione, suscitando domande e possibili risposte.

Partecipa alle Biennali di Venezia del 1976 e del 1978, anno in cui realizza il celebre Muro, una parete di cemento di 8 metri che ostruisce la visuale del viale d'accesso al Padiglione Italia ponendosi quale segno critico e provocatorio. L'artista sviluppa fin da principio un linguaggio caratterizzato da una geometria essenziale e dall'uso di materiali semplici come il cemento e il ferro, non senza un implicito rimando all'uso che se ne faceva nella città in quegli anni. 

A partire dagli anni Ottanta il lavoro di Staccioli riscuote una crescente attenzione all'estero. In questi anni il suo linguaggio perde la durezza e l'aggressività che lo caratterizzavano, e che rifletteva l'aspro e violento clima politico, per sviluppare nuove forme sculturali. Nascono così opere che sfidano gli equilibri statici generando effetti di straniamento nell'osservatore.

Negli anni Novanta l'artista continua a sperimentare nuove forme: anelli che mettono in risalto il paesaggio, tonfi in equilibrio precario, sfere che appaiono quasi metafisicamente all'interno di una spazio quale la piana di Ozieri in Sardegna (1995).

In anni recenti la feconda ricerca di Staccioli si è concretizzata in diverse installazioni in Italia e all'estero.

Staccioli è membro associato dell'Académie Royale des Sciences, des Lettres et des Beaux-arts de Belgique e Accademico Nazionale di San Luca. Vive e lavora a Milano e Volterra.

 

CHIUDI X
esposizioni personali

2016

Lissone (MB), Museo d’Arte Contemporanea

Roma, Galleria Marchetti

 

2014

Bruxelles, Château de Seneffe

 

2012

Firenze, Galleria Il Ponte

Parma, Galleria Niccoli

Roma, Associazione Mara Coccia

Milano, Arte Studio Invernizzi

 

2011

Catanzaro, Parco Archeologico di Scolacium e Marca

Milano, Progettoarte-elm

 

2010

Padova, Fioretto Arte Contemporanea

 

2007

Bruxelles, Galleria Artiscope

 

2006

La Jolla, Athenaeum Music & Arts Library

Bergamo, Galleria Fumagalli

 

2004
Firenze, Galleria Il Ponte

 

2003

Los Angeles, Istituto Italiano di Cultura

La Louvière, Musée Ianchelevici

Padova, Galleria Fioretto

 

2002

Barcelona, Galeria Greca

Manresa, Fundaciò La Caixa Manresa

Egmond Aan Zee, Galerie Conny Van Kasteel

 

2001

Portonovo (AN), Parco Hotel Emilia

 

2000

Seoul, Istituto Italiano di Cultura

Los Angeles, Istituto Italiano di Cultura

Mogliano Veneto (TV), Il Brolo

Milano, A Arte Studio Invernizzi

Bruxelles, Istituto Italiano di Cultura

 

1999

Pergine Valsugana (TN), Castello di Pergine

 

1997

Roma, A.A.M. Architettura Arte Moderna

Pesaro, Centro per le Arti Visive

 

1996

Vignate (MI), Palazzo Municipale e sedi varie

San Giovanni Valdarno (AR), Casa Masaccio e Corso Italia 

München, Elisenstrasse

Bruxelles, Fondation Européenne pour la Sculpture, Parc Tournay-Solvay

Bruxelles, Galerie Artiscope

Roma, Museo Laboratorio Università La Sapienza

La Jolla, Museum of Contemporary Art San Diego

 

1995

Venezia, Galleria Traghetto

Genova, Galleria La Polena

Bolzano, Museion Museo d’Arte Moderna

Milano, A Arte Studio Invernizzi

Porto Frailis -Arbatax, Tortolì

 

1994
Seoul, Gallery Nine

 

1993

Lienz, Galleria Gaudenz Pedit

Ancona, Galleria Il Falconiere

 

1992

Milano, Fondazione Mudima

Milano, Galleria Erha

 

1991

Padova, Galleria Fioretto

Roma, Galleria Mara Coccia

 

1990

Seoul, Kwachon Museum of Contemporary Art

Santa Monica, Shoshana Wayne Gallery

 

1989

Siena, Università degli Studi, Facoltà di Lettere e Filosofia

Genova, Galleria La Polena

 

1987

Milano, Rotonda della Besana

Woodside, Djerassi Foundation

La Jolla, Museum of Contemporary Art San Diego

 

1986

Milano, Mercato del Sale

 

1984

Amherst, University of Massachusetts Amherst, University Gallery

San Diego, La Jolla Museum of Contemporary Art

Como, Pantha Arte

 

1983

Milano, Mercato del Sale

Trieste, Studio Nadia Bassanese

 

1981

Milano, Studio Santandrea

Macerata, Pinacoteca comunale

Roma, Galleria Ferro di Cavallo

Omegna (VB), Galleria Spriano

Milano, Mercato del Sale

 

1980

Trieste, Scuola Caprin

Martina Franca (TA), Studio Carrieri

 

1978

Roma, Librogalleria Ferro di Cavallo

Bari, La Coop. Esperienze culturali

 

1977

Vigevano (PV), Castello Visconteo

Suzzara (MN), Galleria Civica d’Arte Contemporanea

Milano, Studio Sant’Andrea

Milano, Studio Marconi

Milano, Galleria Bocchi

 

1976

Pavia, Galleria Fabbrica

 

1975

Lodi, Studio Il Gelso

Milano, Studio Santandrea

Milano, Galleria Bocchi

 

1974

Milano, Galleria di Porta Ticinese

Milano, Libreria Internazionale Einaudi, Piazzetta della Galleria Manzoni

 

1975

Parma, Galleria Bocchi

Lecco, Studio Stefanoni

 

1973

Milano, Studio Santandrea

 

1972 

Firenze, Studio Inquadrature 33

Milano, Galleria Toninelli

Volterra (PI), sedi varie

TUTTE LE ESPOSIZIONI
sede legale Via Nerino 3 - 20123 Milano. Italy

contatti tel. 02 89281179 Milano
fax. 02 37902808 Milano
tel. 049 7997959 Padova
sedi espositive · Via Nerino, 3 - 20123 Milano
· Riviera San Benedetto, 15 - 35139 Padova
info & newsletter Richiedi informazioni o iscriviti alla nostra newsletter.
Ti terremo informato su tutte le nostre esposizioni e/o iniziative.